General

RINVIATA LA FINALE TRA CARUSO E TIAFOE

SI DISPUTERÀ LUNEDÌ ALLE 10.00

 

 

Parma, 11 ottobre 2020 – Pioggia a Parma, è stata rinviata la finale degli Internazionali di Tennis Emilia Romagna. Salvatore Caruso e lo statunitense Frances Tiafoe giocheranno il match per il titolo del Challenger organizzato da MEF Tennis Events al Tennis Club President lunedì 12 ottobre alle ore 10.00. Inutili i tentativi degli organizzatori di sistemare il Campo Centrale per renderlo agibile: la pioggia non ha dato tregua a Parma e l’incontro è stato rinviato.

 

 Like

“DEVO LAVORARE PER SCALARE LA CLASSIFICA ATP”

BALDI VINCE IL DERBY CONTRO MAGER

 

 

Parma, 7 ottobre 2020 – Salvatore Caruso vola ai quarti di finale degli Internazionali di Tennis Emilia Romagna. Il numero 85 del mondo ha sconfitto al secondo turno il ceco Tomas Machac con il punteggio di 6-2 7-5 in un’ora e 42 minuti di gioco: il suo prossimo avversario nel Challenger organizzato da MEF Tennis Events al Tennis Club President di Parma sarà il serbo Laslo Djere.

 

Caruso sorride – Soddisfatto al termine dell’incontro il ventisettenne di Avola (Siracusa): “Ho iniziato il match molto bene, molto solido, a differenza del primo turno in cui ho faticato tanto (4-6 6-3 6-4 contro il francese Hugo Grenier, ndr). Sono contento di aver vinto in due set, me lo sono meritato”. Per salire ulteriormente in classifica, Caruso è consapevole di dover aumentare l’aggressività del suo gioco: “Stiamo lavorando sulla spinta da fondocampo e sulla lettura dei momenti chiave delle partite. Sono due aspetti fondamentali per riuscire a fare un altro salto a livello ATP”. Nessun obiettivo preciso di ranking: “Devo crescere ancora, l’obiettivo è scalare posizioni in classifica senza porci limiti”.

 

Baldi ai quarti di finale – Anche Filippo Baldi ai quarti di finale in virtù del successo nel derby azzurro contro Gianluca Mager, costretto al ritiro per problemi fisici quando lo score diceva 4-6 6-3 3-1 per Baldi: “È stato un match strano. Quando ci affrontiamo, io e Gianluca difficilmente riusciamo ad esprimerci al meglio, anche perché nei derby la tensione è sempre alta. Nel primo set ho commesso troppi errori, per fortuna sono rimasto in partita e alla fine lui si è ritirato. Mi dispiace, avrei preferito vincere in un’altra maniera, ma nel tennis ogni tanto succede anche questo”. Tanti i segnali incoraggianti nel gioco del milanese classe ’96: “Non voglio dirlo, ma è evidente che dopo un periodo difficile io abbia ricominciato ad avvertire ottime sensazioni in campo. Voglio continuare così senza soffermarmi troppo sui risultati”.

 

I risultati di mercoledì 7 ottobre

 

Secondo turno

Filippo Baldi b. Gianluca Mager 4-6 6-3 3-1 rit.

Salvatore Caruso b. Tomas Machac 6-2 7-5

Laslo Djere b. Sumit Nagal 7-5 4-6 6-4

 

 Like

“HO TANTA VOGLIA DI TORNARE IN ALTO”

BENE CARUSO, KOHLSCHREIBER E TIAFOE

 

 

Parma, 6 ottobre 2020 – Buona la prima per Marco Cecchinato agli Internazionali di Tennis Emilia Romagna, il Challenger organizzato da MEF Tennis Events al Tennis Club President di Parma. Sul Campo Centrale il palermitano ha battuto il polacco Kamil Majchrzak con lo score di 6-3 6-4 in un’ora e 22 minuti di gioco, evidenziando un’ottima forma fisica e mentale.

 

Cecchinato on fire – “Bella vittoria contro un ottimo giocatore – le dichiarazioni del numero 110 ATP nel postpartita -. Sono arrivato da Parigi e avevo bisogno di ambientarmi: sono soddisfatto del livello del mio gioco”. Al Roland Garros ‘Ceck’ ha superato le qualificazioni e ha eliminato Alex De Minaur e Juan Ignacio Londero prima di arrendersi ad Alexander Zverev: “Sto attraversando un periodo positivo. Ho giocato 12 partite nelle ultime 2 settimane, non mi accadeva da oltre un anno. Sono contento, sto lavorando bene: ho tanta voglia di tornare in alto”. In chiusura uno sguardo al secondo turno contro Philipp Kohlschreiber: “Questo è un torneo durissimo. Ci sono tanti top 100 e giocatori di livello, sicuramente sarà una sfida complicata”.

 

Intramontabile Kohlschreiber – Proprio il tedesco Philipp Kohlschreiber, ex numero 16 del mondo e oggi 86 ATP, ha aperto la giornata con il successo ai danni del brasiliano Thiago Seyboth Wild (6-3 6-1): “Ho affrontato molte difficoltà dalla ripartenza del circuito post lockdown, dà fiducia vincere un match giocando così bene”. A quasi 37 anni l’atleta teutonico ha ancora tanta voglia di competere e divertirsi: “Voglio battere i record di anzianità di Paolo Lorenzi (ride, ndr). Non è facile confrontarsi con giocatori giovani e talentuosi, qui in Italia ce ne sono tanti: devo fare i complimenti agli organizzatori dei tornei e alla Federazione. E poi è un piacere vivere il circolo con gli appassionati che vengono a vedere le partite e il buon cibo di questo Paese”.

 

Tiafoe sfida Musetti – Avanti la testa di serie numero 1, lo statunitense Frances Tiafoe, che si è imposto sullo sloveno Blaz Rola con il punteggio di 7-6(1) 6-3: “All’inizio dell’incontro ho faticato a trovare il ritmo, ma piano piano, lottando punto dopo punto, sono uscito alla distanza. Ho giocato nel modo giusto i punti importanti e il tie-break del primo set, bene così”. Al secondo turno il suo avversario sarà Lorenzo Musetti, che lo ha battuto al Challenger di Forlì: “È un ottimo giocatore e un bravissimo ragazzo. Sta crescendo rapidamente, per batterlo dovrò esprimermi meglio rispetto a quanto fatto l’ultima volta contro di lui”. Avanza anche Salvatore Caruso (4-6 6-3 6-4 contro il francese Hugo Grenier), ok l’argentino Juan Pablo Ficovich, lo statunitense Mitchell Krueger, il francese Alexandre Muller e l’australiano Alexey Popyrin. Quest’ultimo ha approfittato del ritiro per infortunio dell’argentino Juan Ignacio Londero, che durante il secondo set ha subito una distorsione alla caviglia sinistra.

 

I risultati di martedì 6 ottobre

 

Primo turno

Frances Tiafoe b. Blaz Rola 7-6(1) 6-3

Marco Cecchinato b. Kamil Majchrzak 6-3 6-4

Philipp Kohlschreiber b. Thiago Seyboth Wild 6-3 6-1

Salvatore Caruso b. Hugo Grenier 4-6 6-3 6-4

Juan Pablo Ficovich b. Danilo Petrovic 6-3 7-6(5)

Mitchell Krueger b. Denis Istomin 6-4 6-4

Alexandre Muller b. Maxime Cressy 6-3 4-6 6-3

Alexey Popyrin b. Juan Ignacio Londero 1-6 2-1 rit.

 

 1