LA STORIA

A PARMA IL SECONDO TORNEO PIÙ IMPORTANTE D’ITALIA

Il Tennis Club President accoglie per il secondo anno consecutivo gli Internazionali di Tennis Emilia Romagna in programma dal 5 al 13 settembre 2020. Il torneo, della tipologia ATP Challenger 125, è il secondo torneo più importante dello stivale, posizionandosi subito dopo gli Internazionali BNL d’Italia, mette in palio un montepremi di $ 156,240 e 125 punti ATP, includendo l’ospitalità per tutti i partecipanti.
Dopo il successo della prima edizione, grazie al livello dei giocatori partecipanti, all’afflusso di pubblico ed alla sinergia con istituzioni e partners, gli Internazionali di Tennis Emilia Romagna tornano in campo triplicando il loro prestigio, oltre ad essere uno fra i pochi Challenger in calendario nell’anno 2020 a causa dello stop dovuto al COVID-19.

Protagonisti della prima edizione sono stati Paolo Lorenzi (best ranking n. 33), Stefano Travaglia (attuale n.86), Hugo Dellien (n.94), Tommy Robredo (ex n.5), Giulio Zeppieri, giovane promessa italiana e Lorenzo Musetti, n.1 al mondo under 18 e vincitore degli Australian Open Junior. Insieme ai campioni presenti e futuri, ha assistito ai match degli Internazionali di Tennis Emilia Romagna, Filippo Volandri, commentatore televisivo ed tennista ex n.25 al mondo.

Tommy Robredo

Federico Gaio, finalista nel 2019 a Parma

Hugo Dellien, testa di serie #94 ATP a Parma nel 2019